Sedie da Ufficio Direzionali

Come selezionarle coniugando eleganza e comfort

Cosa sono le sedie da ufficio direzionali, quali funzioni hanno in azienda e, soprattutto, quali sono i parametri per acquistare il prodotto migliore? Sono domande strettamente correlate a questo elemento d’arredo, impiegato in tantissimi contesti produttivi. La nostra breve guida fornisce le indicazioni essenziali per trovare ciò che s’adatta al proprio gusto, senza trascurare la funzionalità.

Dalle poltrone da ufficio in tessuto a quelle in pelle: le principali caratteristiche

Il punto di partenza non può che essere la definizione. Le sedie da ufficio direzionali sono rivolte a quanti, in azienda, rivestono ruoli di responsabilità. A dispetto delle comuni sedute da ufficio, rivelano una maggiore attenzione verso materiali e design, senza trascurare la qualità costruttiva.

Sono sedie che devono interpretare, in una certa misura, i valori dell’azienda. Per questo l’attenzione verso il design è molto rilevante. Tanto che, in certi casi, ne viene compromesso il profilo dal punto di vista dell’ergonomia. Soluzione ovviamente non raccomandata per chi in ufficio trascorre molte ore.

I materiali sono generalmente pelle o ecopelle. Le sedie da ufficio direzionali sono inoltre caratterizzate da uno schienale alto e quasi sempre prevedono dei braccioli. Caratteristiche opzionali nelle altre tipologie di sedute per ufficio. Un ulteriore tratto distintivo è la regolazione della seduta in altezza.

Funzionalità e criteri di selezione delle poltrone ufficio presidenziali

Dal punto di vista della funzionalità, vengono usate in diversi contesti: dagli uffici alle sale riunioni, talvolta anche nell’ambito di meeting. Hanno il compito di conferire una certa autorevolezza a chi le utilizza, per questa ragione si prestano a tutti quei contesti in cui l’azienda deve essere formalmente rappresentata.

Ma chiarite caratteristiche e compiti, quali sono i criteri per acquistare eccellenti sedie da ufficio direzionali? Il punto di partenza resta il design, che deve essere in linea con la filosofia aziendale e i valori interpretati dall’impresa.

C’è poi il fattore ergonomia, che non andrebbe mai sottostimato, perché nel lungo periodo fa una grande differenza. In particolare per chi trascorre varie ore dietro alla scrivania. Una buona qualità costruttiva assicura la durata della sedia negli anni, senza particolari inconvenienti che ne compromettano l’utilizzo e/o l’appeal estetico. Pensiamo all’effetto pelle consumata che può minarne l’efficacia. 

Dove acquistare sedie ufficio e come risparmiare?

Il fattore risparmio è importante ma va sempre posto in relazione alla qualità. Per trovare un eccellente bilanciamento tra i due aspetti conviene rivolgersi a produttori specializzati che vendono, direttamente al cliente, attraverso shop digitali.

Ciò permette di comperare articoli di qualità, approfittando, allo stesso tempo, di prezzi competitivi, grazie all’esclusione di intermediari. Meglio privilegiare produttori che corredano gli articoli con certificazioni prestigiose, come quelle legate al Made in Italy.

Perché l’acquisto di una sedia direzionale resta comunque un investimento e quindi richiede una puntuale fase di valutazione. Come ogni altro investimento, del resto.